Press Enter to Search

Caratteristiche del Letto: Reti, Materassi e Coprimaterassi

marzo 19th, 2014

Il letto: cos’è e da cosa è composto

Il letto è tra i più diffusi mobili d’arredamento della casa, ed è importante per garantire un corretto riposo e quindi un corretto svolgimento delle fasi del sonno a chi lo utilizza.

Nella tradizione occidentale (al contrario di altre tradizioni nelle quali spesso il letto è formato da un’unica parte), il letto è formato da diverse parti:

Reti e Doghe

Innanzitutto vi sono le reti (o le reti a doghe), che sostengono la struttura del letto. Le reti possono essere realizzate con diversi materiali (quali ad esempio acciaio, oppure reti con assi di legno, utili anche per assecondare la forma del corpo di chi vi dorme sopra).

I Materassi

Altra parte che costituisce il letto è il materasso, che è la parte più comoda del letto. I materassi sono sistemati tra rete e corpo disteso, con la funzione di sostenere il dormiente.

I materassi più diffusi sono realizzati a molle  ma ultimamente sono stati pian piano sostituiti dai materassi a molle insacchettate (o indipendenti) che mantengono le caratteristiche di sostegno del materasso a molle tradizionale e allo stesso tempo ne garantiscono una migliore anatomicità, permettendo al materasso di adattarsi in maniera migliore al corpo del dormiente grazie alla sua struttura costituita appunto da molle indipendenti o insacchettate).

Il materasso è comunque tra le componenti principali del letto.
Esistono inoltre nuovi e diversi tipi di materassi, ognuno con proprie funzioni, particolarità e caratteristiche. Ad esempio esistono i materassi in viscoelastico, i materassi a memoria di forma (o materassi memory) che garantiscono la posizione ottimale della colonna vertebrale per chi vi si sdraia sopra in quanto si adattano perfettamente alla sagoma del corpo del dormiente e ne seguono le linee naturali. Non esercitando pressioni sul corpo, favoriscono una corretta circolazione del sangue.

Esistono anche i materassi in lattice, certamente più naturali ed ecologici, anch’essi si adattano al peso ed alla forma fisiologica della persona che li utilizza garantendo un ottimo sostegno e una corretta posizione del corpo, sfruttando le caratteristiche uniche di materiali naturali.

Il Cuscino

Un altro elemento utilizzato nei letti di tutti noi è il cuscino, si tratta di uno spessore morbido da utilizzare tra materasso e testa del dormiente. La funzione principale del cuscino è quella di mantenere alzata la testa di chi dorme, è olitamente realizzato in materiale soffice e modellabile come ad esempio piuma d’oca, memory, lattice, micro fibra, etc… La morbidezza del cuscino serve principalmente per evitare il contatto, spesso scomodo, tra materasso e testa di chi dorme.

Esistono inoltre cuscini specifici che grazie a qualità e forma sagomata, permettono di sostenere la cervicale garantendo una corretta posizione della colonna vertebrale, per un sonno migliore e più riposante.

Lenzuola e Coperte

Principalmente d’inverno, possono essere applicate lenzuola e coperte che permettono di tenere caldo chi dorme. La termocoperta è una particolare coperta “elettrica” che emana calore per mezzo della resistenza interna, che si oppone al passaggio di elettricità. La coperta elettrica, o termocoperta, è solitamente dotata di un termostato, che permette la regolazione della temperatura della coperta in base alle esigenze del dormiente.

Coprirete e Coprimaterassi

Il letto può inoltre essere provvisto di coprirete e copri-materassi che, principalmente per questioni igieniche, servono a proteggere rispettivamente reti e materassi da polveri volatili presenti nella camera da letto o da residui organici derivanti da sudorazione e riciclo della pelle umana.

Non ci sono commenti per questo articolo, lascia il tuo commento qui sotto.
css.php
t Twitter f Facebook g Google+